unisa ITA  unisa ENG


CISL

Comunicato 13 luglio 2015

 

La CISL Università di Salerno, unitamente alle altre sigle sindacali presenti in Ateneo, giovedì 9 luglio u.s., si è incontrata con i rappresentanti istituzionali dell'Ateneo, il Prorettore Prof. Antonio Piccolo, il  Direttore Generale Dott. Attilio Bianchi, e con l'Ing. Gianluca Basile, per discutere del progetto definitivo della messa in sicurezza del Campus universitario dell'Ateneo salernitano.

La Cisl Università ha espresso il proprio disappunto su alcune scelte che riguardano la sicurezza dell'utenza che utilizza i mezzi pubblici con partenza/arrivo da e per il Terminal Bus e, rispetto al cronoprogramma per la realizzazione di alcune rotatorie, ha ribadito che i lavori sarebbero dovuti iniziare, vista la priorità della messa in sicurezza del Terminal bus, dalla Strada provinciale via Giovani Paolo II e non dal parcheggio multipiano.

Dopo ampia discussione in cui la parte pubblica ha motivato la scelta attribuendo le responsabilità alla mancanza di alcune autorizzazioni (abbattimento di alberi!) da parte dell'Amministrazione Provinciale, le parti si sono aggiornate a fine di luglio, per discutere del progetto definitivo, che sarà sottoposto all'approvazione del Consiglio di Amministrazione di settembre.

La parte pubblica, in riferimento al passaggio ai ticket in formato elettronico, ha comunicato che solamente il 30% degli esercizi commerciali utilizza tale sistema, pertanto le parti si aggiorneranno per una nuova valutazione quando si raggiungerà il  50%.

Altro punto discusso ha riguardato i passaggi economici per il personale tecnico e amministrativo. Finalmente siamo riusciti ad avere il dato "quasi" definitivo degli aventi diritto e del costo complessivo pari a circa 560.000 euro. A differenza di quello che è stato fatto in altri Atenei italiani, la Cisl ha chiesto il passaggio economico per tutti gli aventi diritto. Dopo una lunga ed approfondita discussione sui vincoli normativi e sul costo complessivo, le parti si sono aggiornate a martedì 14 luglio 2015, per stabilire la tempistica per la conclusione della procedura (formazione certificata e  pertinente, verifica finale, pubblicazione bando, presentazione delle domande e graduatoria finale) entro il 31 dicembre 2015, per poter usufruire sia della decorrenza giuridica che economica a far data dal 1° gennaio 2015. La CISL, al fine di rispettare la suddetta tempistica, ha proposto ai rappresentanti della Parte Pubblica, di anticipare le risorse economiche dal fondo per il trattamento accessorio e di integrarlo successivamente dopo la certificazione da parte dei Revisori dei Conti. Pur sapendo che dal 1° gennaio 2016 le risorse destinate ai passaggi economici diventeranno consolidate (perché transitano nelle voci stipendiale e quindi diventano pensionabili) è stato ribadito, in più occasioni, che bisogna fare qualsiasi sforzo per reperire le risorse necessarie per non decurtare il trattamento accessorio  in godimento.

Pur restando il problema economico delle risorse che occorrono per completare l'operazione relativa al passaggio di tutti gli aventi diritto e dei vincoli normativi da superare, la CISL lavorerà affinché il tutto sia realizzabile.

Vi terremo informati sugli sviluppi del prossimo incontro.


Ci vogliono i soldi......senza soldi non si cantano messe!!!


Il Segretario Generale

Pasquale Passamano

 

 

 

Logo Cisl Provinciale News